Il Sindaco Angarano e tutta l’amministrazione concentrata sulla questione dell’ospedale: si costituisce il Comitato cittadino per la sua difesa

Ospedale

È stato costituito un comitato cittadino per la difesa dell’ospedale. Hanno già aderito, con generosità, il Gen. Pasquale Preziosa, Tommaso Fontana, Pasquale D’Addato, Leo Carriera, Lella Di Reda, Luciana Ferrante e Maria Rosaria Basile. Il segretario sarà Enzo Storelli.

“È un comitato che non ha colore politico”, spiega il sindaco Angarano, “composto da personalità insigni e rappresentative della Città. L’obiettivo è la difesa del nostro ospedale, un bene di tutti, intraprendendo azioni affinché venga scongiurata la chiusura del punto nascita di Bisceglie e il ‘Vittorio Emanuele II’ riprenda il percorso per la classificazione di ospedale di primo livello. La partecipazione resta aperta ad altre personalità della Città che vogliano farne parte. La prima iniziativa è una petizione, con la raccolta delle firme già in corso in diversi punti della Città grazie all’attivismo e alla compattezza di assessori e consiglieri. Altre iniziative saranno valutate nel corso del consiglio comunale di domani. Siamo in costante contatto con i parlamentari del territorio. L’appello è all’unione, al di là di schieramenti e appartenenze politiche, perché su questo argomento così delicato le divisioni sono solo deleterie e danneggiano la comunità. Cosi come auspichiamo che sul tema dell’ospedale non si facciano altre speculazioni”.

“Sono giornate concitate di grande lavoro fra riunioni, contatti a tutti i livelli istituzionali e di coordinamento di tante iniziative finalizzate a far sentire alta la voce della città”, conclude il sindaco di Bisceglie.

Data: 08/07/2019 Ultima modifica: Mer, 10/07/2019 - 12:49