Imposta comunale sulla pubblicità e diritto sulle pubbliche affissioni

 L’Imposta Comunale Sulla Pubblicità è un tributo, a favore dei Comuni, che grava sulla diffusione di messaggi pubblicitari. Sono considerati messaggi pubblicitari tutti i messaggi diffusi mediante insegne, tassabili ai sensi dell’art. 10 comma 1, lett. C della legge 28/12/2001, n. 448 -, cartelli, targhe, stendardi o qualsiasi altro mezzo diverso da quello assoggettato al diritto sulle pubbliche affissioni.

La tassazione avviene qualora i messaggi siano esposti in luoghi pubblici o aperti al pubblico o che da tali luoghi siano percepibili.

L’Imposta Comunale Sulla Pubblicità deve essere versata in via principale da colui (soggetto passivo) che dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso. E’ solidamente obbligato al pagamento dell’imposta colui che produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.

Il calcolo dell’imposta si determina in base alla superficie della minima figura piana geometrica in cui e’ circoscritto il mezzo pubblicitario indipendentemente dal numero dei messaggi in esso contenuti.

Le superfici inferiori a un metro quadrato, si arrotondano per eccesso al metro quadrato e le frazioni di esso, oltre il primo, a mezzo metro quadrato; non si fa luogo ad applicazione di imposta per superfici inferiori a 300 centimetri quadrati.

 

Per i mezzi pubblicitari aventi dimensioni volumetriche l’imposta e’ calcolata in base alla superficie complessiva risultante dallo sviluppo del minimo solido geometrico in cui puo’ essere circoscritto il mezzo stesso.

============================

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Anno 2019: Delibera GM n. 72 del 14/03/2019 (Vedere allegato in calce)

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Anno 2019: Tariffe (Vedere allegato in calce)

Adempimenti

Il soggetto passivo e’ tenuto, prima di iniziare la pubblicità’, a presentare al Comune apposita dichiarazione, anche cumulativa, nella quale devono essere indicate le caratteristiche, la durata della pubblicità’ e l’ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati.

 

La dichiarazione deve essere presentata anche nei casi di variazione di pubblicità’ che comportino la modificazione della superficie esposta o del tipo di pubblicità’ effettuata con conseguente nuova imposizione; e’ fatto obbligo al Comune di procedere al conguaglio fra l’importo dovuto in seguito alla nuova dichiarazione e quello pagato per lo stesso periodo.

La dichiarazione della pubblicità’ annuale ha effetto anche per gli anni successivi, purché’ non si verifichino modificazioni degli elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta dovuta; tale pubblicità’ si intende prorogata con il pagamento della relativa imposta effettuato entro il 30 aprile dell’anno di riferimento sempre che non venga presentata denuncia di cessazione entro il medesimo termine.

Qualora venga omessa la presentazione della dichiarazione, la pubblicità’ di cui al D.Lgs 507, si presume effettuata in  ogni caso con decorrenza dal 1’ gennaio in cui e’ stata accertata; per le altre fattispecie la presunzione opera dal primo giorno del mese in cui e’ stato effettuato l’accertamento.

 

Per l’omessa presentazione della dichiarazione, si applica la sanzione amministrativa dal 100% al 200% dell'imposta o del diritto dovuti, con un minimo di euro 51,65.

Per la dichiarazione infdele si applica la sanzione amministrativa dal cinquanta al cento per conto della maggiore imposta o diritto dovuti. Se l'errore o l'omissione attengono ad elementi non incidenti sulla determinazione di questi, si applica la sanzione da Euro 51,65 a Euro 258,23.

Le sanzioni innanzi indicate per omessa o infedele denuncia sono ridotte ad un terzo se entro il termine per ricorrere alle commissioni tributarie, interviene adesione del contribuente con il pagamento dell'imposta o del diritto, se dovuti, e della sanzione.

Costi

Le tariffe della pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni sono deliberate entro il 31 marzo di ogni anno e si applicano a decorrere dal 1° gennaio del medesimo anno.

In caso di mancata adozione della deliberazione, si intendono prorogate di anno in anno.

Destinatari

Cittadini & Imprese

Settore di riferimento

Servizio Entrate Tributarie e Patrimoniali

Sede

Via G. Galilei 12 76011 Bisceglie

Personale addetto

Funzionario responsabile dott.ssa Giovanna Cosmai

Servizio in concessione a ditta esterna:

ANDREANI TRIBUTI S.R.L. - Macerata / Uffici: Bisceglie - Via Sant'Andrea c.n. 227 - tel. 080 8853044

Orari

dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30

martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,00

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Allegati

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2016

Note: Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2016

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2016: allegato

Note: Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2016: allegato

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2017

Note: Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2017

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2017: allegato

Note: Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2017: allegato

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2018

Note: Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2018

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2018: allegato

Note: Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2018: allegato

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2019

Note: Delibera GM 72 del 14 03 2019

Imposta di pubblicità e pubbliche affissioni - Tariffe anno 2019: allegato

Note: Tariffe allegato delibera 72 2019

Data di aggiornamento scheda

23/07/2013