Risarcimento danni per insidie stradali

Nel caso di un danno a persone o cose determinate dalla presenza di buche, sconnessioni dell’asfalto, caduta di materiale di vario genere (sassi, terriccio, ramaglie, ecc.) nella sede stradale, è possibile chiedere al Comune il risarcimento del danno ingiusto patito. Il danno può essere diretto ma anche indiretto, cioè, le cattive condizioni del fondo stradale dovute ad una mancanza o insufficiente manutenzione del fondo stradale possono essere anche causa di un sinistro stradale (collisione con altri veicoli o uscita di strada).

Il codice civile e la giurisprudenza hanno chiarito a tal riguardo che, perché vi sia la responsabilità dell’ Ente gestore della strada (Comune, per le strade comunali), la causa del danno ingiusto deve avere la caratteristica dell’insidia o trabocchetto, cioè, della non visibilità e dell’imprevedibilità, in altre parole, il danneggiato non avrebbe potuto evitare il danno nemmeno usando l’ordinaria diligenza.

Non possono essere risarciti danni causati ai veicoli per causa di forza maggiore, cioè da eventi atmosferici, come per es. grandinate, alluvioni, fulmini, caduta di alberi dovute a tali eventi, ecc.

Adempimenti

 

La richiesta va presentata in forma scritta al Comune, per posta o direttamente all’ Ufficio Protocollo. La richiesta viene trasmessa all'Ufficio Affari Legali che provvederà ad istruire la pratica ed a valutare la reale esistenza di un danno effettivamente imputabile al Comune. Solo in seguito a queste valutazioni, verrà comunicato all'interessato proposta transattiva al fine della definizione bonaria dello stesso.  

Nel modulo di richiesta di risarcimento danni sono elencati i documenti da allegare a corredo della domanda. 

Costi

nessun costo

Settore di riferimento

Servizio Affari Legali

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Data di aggiornamento scheda

19/08/2013