SCIA Rivendita esclusiva / non esclusiva di giornali

Per vendita quotidiani e periodici si intende l’attività di vendita e diffusione della stampa quotidiana e periodica in chiosco, sia su suolo pubblico che su suolo privato, oppure in negozio.

I punti vendita si distinguono in:

 
- punti vendita esclusivi cioè quelli che sono tenuti alla vendita generale di quotidiani e periodici;

- punti vendita non esclusivi, cioè gli esercizi, che, in aggiunta ad altre merci, sono autorizzati alla vendita di quotidiani ovvero periodici:

  • le rivendite di generi di monopolio (tabacchi ecc.);
  • le rivendite di carburanti e di oli minerali con il limite minimo di superficie pari a metri quadrati 1.500;
  • i bar, inclusi gli esercizi posti nelle aree di servizio delle autostrade e nell'interno di stazioni ferroviarie, aeroportuali e marittime, ed esclusi altri punti di ristoro, ristoranti, rosticcerie e trattorie;
  • le strutture di vendita con un limite minimo di superficie di vendita pari a metri quadrati 700;
  • gli esercizi adibiti prevalentemente alla vendita di libri e prodotti equiparati, con un limite minimo di superficie di metri quadrati 120;
  • gli esercizi a prevalente specializzazione di vendita, con esclusivo riferimento alla vendita delle riviste di identica specializzazione.

Prerequisiti

  • possesso dei requisiti morali previsti dall'articolo 71 del D.Lgs n. 59/2010;
  • assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia;
  • iscrizione alla CCIAA Registro Imprese.

Adempimenti

Per aprire o modificare o cessare una rivendita esclusiva / non esclusiva di giornali occorre presentare la SCIA, redatta in regime di autocertificazione, corredata dalla documentazione, delle attestazioni e degli elaborati tecnici richiesti e compilata  su  apposito modulo da presentare all’ufficio protocollo e l’attività  può iniziare o cessare contestualmente alla presentazione della SCIA.

Il Comune di BISCEGLIE svolge le funzioni di Sportello Unico per Attività produttive avvalendosi del supporto della CCIAA DI BARI, nel rispetto dell'art.4, comma 10-12 del D.P.R. 160/2010.

Nel portale www.impresainungiorno.it è possibile consultare l'elenco dei procedimenti di competenza del SUAP, e dunque compilare, firmare e inviare una pratica per l'avvio o l'esercizio di un'attività nel territorio del Comune.

Al modello va allegata copia di un  documento identificativo.

I locali oggetto della richiesta devono avere sempre l’agibilità con destinazione d’uso commerciale.

Costi

Nessun costo per il cittadino

Tempi

La presentazione della SCIA costituisce titolo necessario per intraprendere con decorrenza immediata l’esercizio dell’attività.

Il Comune dispone di sessanta giorni, dalla data di presentazione della SCIA, per adottare motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell'attività e di rimozione degli effetti dannosi della stessa, salvo che l'interessato, ove sia possibile, provveda a conformare l'attività alla normativa vigente entro un termine, non inferiore a trenta giorni, fissato dal Comune stesso.

Il Comune, tuttavia, ha la facoltà di assumere provvedimenti inibitori in autotutela con effetto immediato e può, altresì, adottare sempre ed in ogni tempo provvedimenti inibitori all'esercizio dell'attività in caso di dichiarazioni o attestazioni mendaci da parte degli interessati, ferma restando la denuncia all'Autorità giudiziaria per i profili di natura penale.

Note

Non è necessario presentare la SCIA:

  • per la vendita nelle sedi dei partiti, enti, chiese, comunità religiose, sindacati associazioni, di pubblicazioni specializzate;
  • per la vendita ambulante di quotidiani di partito, sindacali e religiosi, che ricorrano all'opera di volontari a scopo di propaganda politica, sindacale o religiosa;
  • per la vendita nelle sedi delle società editrici e delle loro redazioni distaccate, dei giornali da esse editi;
  • per la vendita di pubblicazioni specializzate non distribuite nelle edicole;
  • per la consegna porta a porta e per la vendita ambulante da parte degli editori, distributori ed edicolanti;
  • per la vendita in alberghi e pensioni quando essa costituisce un servizio ai clienti;
  • per la vendita effettuata all'interno di strutture pubbliche o private rivolta unicamente al pubblico che ha accesso a tali strutture.

Settore di riferimento

Sportello Unico Attività Produttive

Sede

via Prof. Mauro Terlizzi 20 76011 Bisceglie

Personale addetto

Dott.ssa Rosanna GALANTINO

Sig. ra Isabella ALTOBELLO

Sig. Alessandro MASTRORILLO

Sig. Toni COLANGELO

 

Orari

Tutti i giorni, dal Lunedì al venerdì dalle ore 08,30 alle ore 12,30 e il Martedì e Giovedì pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 17,00.

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Allegati

SCIA Rivendita giornali

Note: Apertura, subentro, modifica, cessazione

Data di aggiornamento scheda

30/10/2017