Le "sirene" di Sonenalè al Casale di Pacciano, parte la rassegna di danza contemporanea

sonenalè

SIRENE è un progetto di performing arts per la città di Bisceglie, ideato da Agostino Riola e realizzato dalla Compagnia Sonenalé.

La compagnia, che da anni ottiene importanti e prestigiosi riconoscimenti in Italia ed Europa, dal 23 al 25 luglio realizzerà il primo appuntamento di questo progetto pensato per la città che ha scelto come sede nel 2015.

“ Quando mi sono trasferito a Bisceglie, più di cinque anni fa, mi ha colpito la sirena della Torre Maestra che suona due volte al giorno, alle 8 e alle 12.

Un suono che, a seconda del vento, può essere ascoltato in tutte le parti della città e che costituisce una sorta di rito, che richiama e accomuna tutti gli abitanti, allo stesso tempo affascinante ma anche inquietante, per chi non ne è a conoscenza.

Un valore duplice, proprio come la parola sirena.

Sirena come suono, segnale, allarme ma anche come creatura mitologica che affiora dal mare per sedurre gli umani con la melodia della sua voce e la bellezza e il mistero del suo corpo.

Un corpo doppio, ibrido, indefinito, che è il cuore di questo progetto sulle performing arts, un progetto al di là delle definizioni e dei generi.

Non un festival, né una rassegna, ma un progetto che nasce con l'idea di coinvolgere ad ogni appuntamento un artista del mondo delle performing arts, dedicandogli un focus e chiedendogli di realizzare un evento ad hoc per Bisceglie.

Un progetto in fieri, un movimento costante, spesso non percepito, che all'improvviso affiorerà dalle acque, come una sirena, per incontrare la città, i suoi luoghi e i suoi abitanti e affascinarli e farli riflettere con la bellezza e il mistero del suo corpo ”.

Agostino Riola

 

Per questo primo movimento di SIRENE, dal titolo incontri di danza, si parte dal percorso artistico di Sonenalé e dal desiderio di rincontrare dal vivo, dopo tanto tempo, il pubblico e la 'sua' città.

Un incontro di danza lungo tre giorni con due luoghi della città, il Casale di Pacciano e Palazzo Tupputi, realizzato con il contributo del Comune di Bisceglie e della Regione Puglia – Programma Straordinario 2020 in materia di cultura e spettacolo, e con il patrocinio del Teatro Pubblico Pugliese.

Si parte il 23 luglio alle 21 con lo spettacolo 'Lasciti', coreografia e regia di Riccardo Fusiello e Agostino Riola, anche in scena assieme ad Alessandra Gaeta, nel suggestivo Casale di Pacciano, uno dei più antichi della città, citato per la prima volta in un documento del 789.

Lo spettacolo, che ha debuttato lo scorso ottobre con grande successo di pubblico e critica al DAB Festival del Teatro Pubblico Pugliese e del Comune di Bari, sarà presentato in una versione pensata appositamente per gli spazi del Casale, luogo ricco di memorie e capace di far riverberare con potenza l'indagine sulle radici da cui prende le mosse lo spettacolo.

A seguire, la compagnia incontrerà il pubblico con la partecipazione della giornalista de la Repubblica, Gilda Camero; un'occasione per aprire il processo creativo dello spettacolo e permettere al pubblico di entrare dentro Lasciti.

Il 24 e il 25 luglio il coreografo Riccardo Fusiello condurrà, negli spazi del rinascimentale Palazzo Tupputi, il laboratorio di danza contemporanea e teatrodanza 'Radicazioni' aperto a professionisti e amatori, alla scoperta del corpo, dei suoi sensi, delle sue memorie, dei suoi ricordi.

Il 25 luglio alle 19, infine, l'incontro 'Il pubblico che danza' che vedrà la partecipazione di Gemma di Tullio, responsabile Attività Danza del Teatro Pubblico Pugliese. Un dialogo partecipato con il pubblico, un momento giocoso tra video, domande e provocazioni per chiedersi tutti assieme cos'è la danza oggi e come può coinvolgerci.

Tre giorni in danza, un primo movimento che ci si augura l'inizio di un  viaggio alla scoperta di seducenti e misteriose sirene del mondo delle performing arts che, ogni volta al loro affiorare, possano richiamare la città e i suoi abitanti, così come fa ogni giorno la sirena della Torre Maestra di Bisceglie.

Programma

SIRENE

incontri di danza

23 – 25 luglio, Bisceglie

 

23 LUGLIO, CASALE DI PACCIANO, ore 21

Lasciti / Compagnia Sonenalé


coreografia e regia  Riccardo Fusiello, Agostino Riola

interpreti  Riccardo Fusiello, Alessandra Gaeta, Agostino Riola

light design  Luca Serafini

produzione  Sonenalé

con il contributo di Regione Puglia – Programma Straordinario 2020 In Materia di Cultura e Spettacolo

residenze artistiche  Teatri di Vita (Bologna) - progetto interregionale di residenze artistiche con il contributo di regione Emilia Romagna e Mibact; I Teatri del Sacro (Ascoli Piceno); Cantieri Teatrali Koreja (Lecce) - Progetto di Residenza per Artisti nei Territori finanziato da MIC e Regione Puglia

si ringrazia  Rigenera Laboratorio Urbano (Palo del Colle) e Sistema Garibaldi (Bisceglie)

prima assoluta  DAB Festival di danza contemporanea della Città di Bari e del Teatro Pubblico Pugliese (ottobre 2020)

Lasciti, eredità familiari.

Tre fratelli, un mobiletto, uno sgabello, una canzone ascoltata infinite volte, un gesto comune che risuona d'altro.

Tracce che ci portiamo impresse dentro, segni in cui ritroviamo i legami familiari in un paesaggio denso di memorie, tensioni sotterranee e lacerazioni.

Siamo partiti dalla suggestione di 'Lessico famigliare' di Natalia Ginzburg come prima chiave di accesso a quella intima complessità che sono i legami familiari.

Lasciti attraversa l'ambivalenza dei rapporti di una famiglia che si riconosce unita nel proprio lessico comune, ma che spesso mostra fratture, scenari inattesi e vortici pericolosi in cui si resta invischiati.

“La vita vera e quella sognata, i ricordi reali e quelli filtrati dalla complessa geografia dei sentimenti, gli abbracci infiniti e quelli da cui scivolare via […]
Dalla materia umana, da quel magma di sensazioni che chiamiamo esistenza nasce lo spettacolo LASCITI
[…] si mescolano in maniera sinuosa, fluida, sincronica, frammenti di biografie e memorie: con leggiadria e intensità, tecnica e cuore (come quello pulsante che creano in uno dei passaggi più toccanti), ironia e pathos, fanno vivere e rivivere le relazioni tra tre fratelli, a partire dalla loro “eredità”, da quello che rimane di chi li ha amati” lda Camero – LA REPUBBLICA- Bari

a seguire

Incontro 'Dentro Lasciti' con Gilda Camero – giornalista de 'la Repubblica'

La giornalista Gilda Camero condurrà questo incontro, in dialogo con la compagnia Sonenalé, per stimolare, subito dopo la visione di 'Lasciti', domande, curiosità e riflessioni del pubblico e condurlo nel processo creativo dello spettacolo tra suggestioni, visioni e danza.

Al termine della serata, grazie alla collaborazione con l'Associazione Trekking Astrofili Physis che gestisce il Casale di Pacciano, il pubblico potrà osservare le costellazioni della volta celeste con il telescopio.

 

24 LUGLIO, PALAZZO TUPPUTI, ore 16:30 – 19:30

Laboratorio 'Radicazioni' condotto dal coreografo Riccardo Fusiello

In questo laboratorio di danza contemporanea e teatrodanza alla scoperta del corpo, dei suoi sensi, delle sue memorie, dei suoi ricordi, Riccardo Fusiello condividerà con i partecipanti il processo creativo di Sonenalé a partire dalla pratica delle “radicazioni” da lui ideata per lo spettacolo Lasciti.

Le Radicazioni vogliono creare un legame fecondo tra il riscaldamento preparatorio e la danza; sono una pratica di approccio del corpo in movimento che coniuga la preparazione fisica all'indagine creativa di ogni danzatore e performer. Sin dal riscaldamento il movimento si nutrirà di un panorama di immagini che porteranno il corpo a lasciarsi andare, sciogliendo le tensioni muscolari, e allo stesso tempo spingeranno lo sguardo alla complessità della propria esistenza (vissuto, memorie, esperienze,...) per un'indagine personale del proprio bagaglio fino all'espressione della “propria danza”.

Ognuno lavorerà mettendo in relazione il corpo con un oggetto della propria storia.

Il laboratorio è aperto a professionisti e amatori maggiorenni.

 

25 LUGLIO, PALAZZO TUPPUTI

ore 9:30 – 12:30

Laboratorio 'Radicazioni' condotto dal coreografo Riccardo Fusiello

 

ore 19:00

Incontro 'Il pubblico che danza'

con Gemma di Tullio – responsabile Attività Danza del Teatro Pubblico Pugliese

Gemma di Tullio del Teatro Pubblico Pugliese e Riccardo Fusiello di Sonenalé condurranno questo incontro partecipato con il pubblico, un momento giocoso tra video, domande e provocazioni per chiedersi tutti assieme cos'è la danza oggi e come può coinvolgerci.

L'incontro sarà anche l'occasione per attraversare il percorso che da anni Sonenalé porta avanti nel coinvolgimento del pubblico in danza, come segnalato anche dal testo 'Il pubblico in danza'; ultimo in ordine cronologico, in questo senso, 'Lasciti il percorso', laboratorio a distanza condotto da Riccardo Fusiello durante i mesi della pandemia, di cui sarà presentato in questa occasione il video omonimo, diario per immagini e danza dell'esperienza che ha coinvolto partecipanti da tutta Italia e dalla Francia.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria

Per prenotarsi:

info@sonenale.it

3895209472

www.sonenale.it

Sonenalé nasce dall’incontro tra Riccardo Fusiello, coreografo e danzatore, Agostino Riola, regista e performer.
Formazioni ed esperienze che provengono da linguaggi differenti, che attraversano la danza, il teatro e si aprono alle suggestioni dell’arte contemporanea, si integrano in un approccio alla creazione che non predilige un genere specifico, ma che parte dal corpo e dalle sue molteplici possibilità di espressione.
Fondata a Milano nel 2012, in pochi anni la compagnia ottiene prestigiosi riconoscimenti e collaborazioni in Italia e in Europa: Scenekunst (Aarhus, Danimarca), Centro Danza Canal (Madrid, Spagna), Anticorpi XL – network giovane danza d’autore, E45 Napoli Fringe Festival – Fondazione Campania dei Festival, Regione Puglia, Movin’Up – GAI e MIBACT.
Le sue performance vengono presentate in importanti festival e teatri italiani come, ad esempio, Teatri di Vetro (Roma), Zona K (Milano), Sardegna Teatro (Cagliari), Festival Internazionale della Creazione Contemporanea (Terni), Teatri di Vita (Bologna), DAB Festival (Bari), Festival Exister (Milano), Festival Ammutinamenti – Vetrina della Giovane Danza d’Autore (Ravenna).
Nel 2015 Sonenalé si trasferisce a Bisceglie, in Puglia, per dare vita ad una nuova fase del suo percorso.  www.sonenale.it

Data: 23/07/2021 Ultima modifica: Lun, 02/08/2021 - 18:36