"Verde amico": il giardino botanico apre alle persone autistiche e con disturbi neurologici

verde amico

Il verde per dare un pizzico di speranza e felicità a chi è più debole. È l'obiettivo del progetto "Verde amico", iniziativa pensata per andare incontro alle famiglie di persone affette da autismo, da disturbo da deficit di attenzione e iperattività, con disabilità intellettive o disturbi neurologici.

Il progetto è promosso dal Comune di Bisceglie attraverso la sua rete di Protezione Civile, con il coordinamento dell'associazione Mosquito Aps e con il fattivo sostegno delle organizzazioni del terzo settore che hanno aderito con entusiasmo all'iniziativa: Muvt e Auser.

Così dal lunedì al venerdì, dalle 16.30 alle 18.30, e il sabato e la domenica dalle 11.00 alle 12.30, il giardino botanico Santonio Veneziani, in via Ariosto, apre alle famiglie e ai bambini con autismo e disturbi neurologici per alleviare le difficoltà insite nel distanziamento sociale imposto dall’emergenza sanitaria. Per usufruire del servizio, osservando le misure di sicurezza governative e regionali, garantendo il distanziamento sociale e con assoluto divieto di creare assembramenti, è obbligatoria la prenotazione, che può essere effettuata chiamando il numero 342 999 09 05 dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14 e il martedì e giovedì anche dalle 15 alle 18. Il progetto partirà da lunedì 20 aprile e si concluderà domenica 17 maggio, in attesa di nuove direttive e decisioni. Le famiglie dovranno essere munite di autocertificazione e documento di identità, e dei dispositivi di protezione (mascherina o foulard, e guanti).    

“In questo momento delicato che stiamo attraversando dobbiamo stare vicini a tutti e in particolare alle persone più fragili”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Trascorrere del tempo all’aria aperta, fare passeggiate nel verde può dare molto sollievo a persone affette da patologie legate ai disagi e disturbi neurologici, che in questi giorni stanno soffrendo particolarmente le misure restrittive e di distanziamento sociale, con pesanti ripercussioni sulle famiglie. Ampliamo così la possibilità già concessa di passeggiate nei pressi della propria abitazione nella speranza che possa dare conforto a persone già in grande difficoltà. Raccomandiamo il rigoroso rispetto delle regole e di utilizzare questa opportunità solo in caso di necessità”, ha concluso il Sindaco Angarano.

“La natura di cui ci prendiamo cura con i nostri esperti e volontari”, hanno spiegato i componenti delle Associazioni Mosquito e Muvt, “i fiori, le piante e gli alberi della collezione del Giardino Botanico Veneziani, possono rappresentare una carezza e trasmettere la sincerità e il calore dell'abbraccio di un amico, per questo abbiamo pensato di chiamare questo progetto 'Verde amico'. Diversi studi confermano che la natura ci fa stare bene, evoca armonia e ha un effetto positivo sulle persone. Per di più il mese di maggio il Giardino mette in mostra alcune delle più belle fioriture dell'anno, ed è bellissimo sapere che i fiori che abbiamo piantato possono in qualche modo regalare un sorriso a chi è più fragile, anche se il momento è difficile per tutti. Ma partiamo da chi soffre più di noi. Impariamo dalla natura, e apriamo questo spazio verde come sappiamo fare con il nostro cuore”.

Altri due parchi privati della Città sono inoltre a disposizione gratuitamente per le stesse finalità e con le medesime modalità: il Parco “Noi” in via Roberto Rossellini 8, messo a disposizione dell’associazione “Noi” (l’ingresso, in maniera contingentata, è possibile tutti i giorni, nelle fasce orarie 9-10, 10-11, 11-12, previa prenotazione ai numeri: 340.699 4640 e 346.8432454) e l’area parco della Masseria san Felice, in via Via San Felice 4, messo a disposizione dalla Masseria sociale San Felice (disponibile ogni giorno dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 18, sempre con obbligo di prenotazione al numero 342.6282515).

Data: 18/04/2020 Ultima modifica: Lun, 14/06/2021 - 09:26