Controlli sui contrassegni per parcheggi riservati a persone con disabilità, multati i primi 20 "furbetti"

Contrassegno

Sono in corso controlli incrociati tra Polizia Locale e la società che si occupa della gestione dei parcheggi per contrastare il fenomeno dell'uso improprio dei contrassegni per parcheggiare su posti riservati a persone con disabilità. Le verifiche hanno già determinato le prime 20 sanzioni amministrative.

"Siamo solo all'inizio", ha spiegato Angelo Consiglio, Assessore alla viabilità del Comune di Bisceglie. "L'invito a tutti coloro che sono in possesso di contrassegni scaduti e non rinnovati o intestati a persone decedute è innanzitutto a non farne assolutamente uso e poi a riconsegnarli subito al comando di Polizia Locale in piazza San Francesco. Ricordiamo a tutti, infatti, che chi utilizza impropriamente i contrassegni rischia non solo la sanzione amministrativa ma, in alcuni casi, anche la denuncia penale per il reato di sostituzione di persona, ai sensi dell'articolo 494 del codice penale".

"Chi approfitta di questa situazione si appropria di un diritto negandolo alle persone che ne hanno un reale bisogno e sono più in difficoltà", ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. "Per questo faremo di tutto per eliminare l'odiosa pratica di usare i tagliandi quando non se ne ha più necessità e titolo. È una questione di rispetto, saremo molto rigorosi".

Data: 27/11/2019 Ultima modifica: Gio, 28/11/2019 - 10:15