In corso la realizzazione di cinque isole ecologiche per le “case sparse”

isole ecologiche case sparse

È in corso in questi giorni la realizzazione, da parte di Energetikambiente Pianeta Ambiente, gestore del servizio di igiene urbana, di 5 isole ecologiche per servire gli abitanti delle cosiddette “case sparse”, ovvero circa un migliaio di utenze periferiche non raggiunte dal servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta. Saranno recintate e videosorvegliate, vi si accederà utilizzando la tessera sanitaria e sarà possibile conferire le varie tipologie di rifiuti (vetro, carta e cartone, umido, plastica e indifferenziato). Le nuove strutture, inoltre, saranno ecosostenibili perché si autoalimenteranno con l’energia solare in virtù dell’installazione di piccoli pannelli fotovoltaici.

Le 5 isole ecologiche saranno ubicate in contrada Macchione (nei pressi del ponte), in via Strada del Carro (nei pressi dello Sporting Club), in via Lama di Macina (altezza depuratore) e in via Andria (in prossimità dello svincolo Bisceglie Nord della statale 16). Tutti punti in prossimità dell’agro proprio per facilitare il conferimento di chi abita in estrema periferia e pertanto non è raggiunto dal servizio. Una quinta isola ecologica sarà realizzata al porto, per accogliere i rifiuti degli operatori della pesca e del comparto ittico.

“È un grande passo avanti nel servizio di raccolta rifiuti nella nostra Città”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Le isole ecologiche permetteranno a tanti utenti che sinora erano costretti a recarsi nei due centri comunali di raccolta di poter conferire più comodamente e vicino casa, in qualsiasi momento della giornata, dal momento che le nuove strutture saranno attive 24 ore su 24. Maggiore flessibilità e comodità, dunque, sopperendo ad un’atavica lacuna che caratterizzava il servizio”.

“Teniamo fede ad un impegno che avevamo assunto con i cittadini, facendo rispettare un contratto firmato, cosa che non avveniva da molti anni”, ha aggiunto Angelo Consiglio, assessore all’igiene urbana del Comune di Bisceglie. “Il servizio diventa così più completo ed inclusivo, integrando e completando al meglio la raccolta porta a porta. Dopo i recenti cambiamenti e un’ovvia fase di transizione, il nuovo servizio sta cominciando a dare riscontri positivi in termini di dati e di percentuali di raccolta differenziata, che nel mese di marzo si è attestata al 70% e ad aprile al 73%. Il Comune, inoltre, non ha più contenzioso riguardante l’igiene urbana, dato assolutamente non secondario che rende l’idea di come l’Amministrazione stia riportando ordine e regole nel settore”.

È in corso, inoltre, sempre ad opera di Energetikambiente Pianeta Ambiente, l’installazione di quattro distributori automatici di buste per il conferimento dei rifiuti presso il Comando di Polizia Locale in largo San Francesco, gli uffici comunali in via Galilei (zona San Pietro), il gabbiotto della Polizia Locale in via Calace e al centro comunale di raccolta di via Padre Kolbe. I sacchi si potranno ritirare gratuitamente inserendo la tessera sanitaria dell’intestatario della Tari.

Data: 19/05/2020 Ultima modifica: Gio, 04/06/2020 - 17:37