Donazioni per sostenere chi è più in difficoltà, il Comune mette a disposizione un conto corrente

palazzo san domenico

Da oggi chi vorrà donare denaro per aiutare chi è più in difficoltà nella nostra Città a causa del Coronavirus potrà far riferimento al conto corrente postale intestato al Comune di Bisceglie con il seguente Iban: IT15Y0760104000000090620782, indicando come causale “Covid-19”.

Il Comune di Bisceglie ha messo a disposizione il conto corrente sulla base delle indicazioni contenute nell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 (articolo 2, comma 3), che prevedono per i Comuni la possibilità di destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare eventuali donazioni e, a tal fine, autorizzano l’apertura di appositi conti correnti bancari su cui indirizzare le offerte.

“L’emergenza sanitaria del Coronavirus sta causando gravi ripercussioni economiche e sociali”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Ogni giorno quindi combattiamo questa dura battaglia su due fronti: il contenimento della diffusione del Covid-19 e il sostegno alla popolazione. Siamo incessantemente al lavoro per assegnare quanto prima i fondi messi a disposizione dal Governo in maniera equa. I volontari di Protezione Civile e i servizi sociali stanno facendo un lavoro enorme per aiutare chi ne ha bisogno. Abbiamo organizzato un’efficace rete della solidarietà attiva su tanti fronti attraverso l’infopoint, a cui far riferimento per informazioni e richieste di aiuto, il supporto psicologico, lo sportello informativo multilingue, il carrello solidale per le donazioni di chi va a fare spesa, le consegne a domicilio di alimenti e farmaci (tutte le informazioni su www.comune.bisceglie.bt.it). E in questo i biscegliesi stanno dimostrando, ancora una volta, di avere un cuore enorme e di sapersi unire nelle difficoltà. In tantissimi, ogni giorno, stanno donando sia beni primari che dispositivi di protezione individuale. Il conto corrente servirà a convogliare la grande generosità e solidarietà”.

Per queste donazioni si applicano le disposizioni di cui all’articolo 66 del Decreto Legge del 17 marzo 2020, n. 18 (incentivi fiscali per erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno delle misure di contrasto dell’emergenza epidemiologica da COVID-19).

Per le offerte di cibo e altri beni di prima necessità si potrà invece continuare a far riferimento all’Infopoint di Protezione Civile al numero 080.33.666.21.

Data: 30/03/2020 Ultima modifica: Mer, 01/04/2020 - 11:33