FAQ sui requisiti per i buoni spesa/card alimentari

servizi sociali
  • A CHI SONO DESTINATI I BUONI SPESA/CARD ALIMENTARI?

Sono destinatari di questi buoni/card spesa i cittadini italiani e comunitari nonché gli stranieri con permesso di soggiorno, residenti a Bisceglie alla data del 08.03.2020, che siano stati danneggiati economicamente dalla emergenza sanitaria Covid 19 e che, quindi:

- siano anche temporaneamente senza reddito;

- e che non siano assistiti da altri strumenti di sostegno al reddito.

 

  • I REQUISITI INDICATI DALL’AVVISO DEVONO ESSERE POSSEDUTI SOLO DAL RICHIEDENTE?

NO. I requisiti richiesti per la concessione dei buoni spesa/card alimentari fanno riferimento all’intero nucleo familiare, vale a dire a tutti i componenti della famiglia così come risultano dallo stato di famiglia.

I requisiti devono essere posseduti alla data della domanda.

 

 

  • QUALI SONO I TRATTAMENTI PENSIONISTICI CHE NON COSTITUISCONO REDDITO

NON costituiscono reddito, perché esenti da tassazione IRPEF:

  1. Pensione di invalidità;
  2. Indennità di accompagnamento;
  3. Pensione sociale e/o assegno sociale.

QUINDI:

  • un nucleo familiare che abbia quale unica entrata economica la pensione sociale e/o assegno sociale, può richiedere il beneficio, se soddisfatti gli ulteriori requisiti previsti;
  • un nucleo familiare che abbia fra i propri componenti un soggetto disabile che percepisce la pensione di invalidità, può richiedere il beneficio, se soddisfatti gli ulteriori requisiti previsti.

 

  • PERCEPIRE IL REDDITO O PENSIONE DI CITTADINANZA O IL REDDITO DI DIGNITA’ IMPEDISCE DI CHIEDERE IL BUONO SPESA/CARD ALIMENTARE?

SI, perché la finalità di questo beneficio è quello di garantire un sostegno a chi non abbia già altri benefici.

ATTENZIONE

possono presentare la domanda coloro i quali percepiscono RDC o RED di importo inferiore a 250,00 se hanno perduto una o più delle altre fonti di reddito indicate nella domanda per il RDC o RED;

QUINDI

per esempio, un nucleo familiare che, al momento della domanda per il RDC o RED, godeva di indennità di disoccupazione e, sulla base di questa entrata, ha ricevuto come RDC o RED un importo inferiore o pari a 250,00 mensili e, allorquando è scoppiata l’emergenza Covid 19, ha terminato la indennità di disoccupazione ma senza che il beneficio RDC o RED sia stato aggiornato, PUO’ presentare istanza per il buono spesa/card alimentare.

 

  • PERCEPIRE LA INDENNITA’ DI DISOCCUPAZIONE O LA NASPI O LA DIS-COLL IMPEDISCE DI CHIEDERE IL BUONO SPESA/CARD ALIMENTARE?

SI

 

  • PERCEPIRE LA CASSA INTEGRAZIONE ORDINARIA, STRAORDINARIA ED IN DEROGA IMPEDISCE DI CHIEDERE IL BUONO SPESA/CARD ALIMENTARE?

SI

 

  • PERCEPIRE L’INDENNITA’ COVID 19 IMPEDISCE DI CHIEDERE IL BUONO SPESA/CARD ALIMENTARE?

SI

 

  • I LIMITI PREVISTI PER I SALDI BANCARI E/O POSTALI VALGONO SOLO PER IL RICHIEDENTE?

NO. I limiti di saldo previsti per i depositi bancari e/o postali valgono per l’intero nucleo familiare, quindi si dovranno tenere in considerazione TUTTI i conti correnti riferibili al nucleo familiare del richiedente.

ATTENZIONE

Non si deve tenere conto della giacenza media (come invece accade per la determinazione ISEE) ma del SALDO ALLA DATA DEL 08.03.2020.

ATTENZIONE

Rilevano ai fini di questo requisito SOLO le giacenze immediatamente disponibili e, QUINDI, non rilevano ad esempio titoli o fondi vincolati non immediatamente svincolabili.

 

  • QUALI DOCUMENTI DEVONO ESSERE ALLEGATI ALLA DOMANDA?

Sono OBBLIGATORI i seguenti documenti:

  • Carta di identità fronte/retro;
  • Tessera sanitaria fronte/retro.

NON è necessario allegare l’ISEE perché irrilevante ai fini del beneficio, tenendo esso conto dei redditi e della situazione patrimoniale dell’anno precedente e quindi antecedenti alla emergenza Covid 19.

 

  • QUANDO E COME SI CONOSCE L’ESITO DELLA DOMANDA?

Le domande sono esaminate man mano che arrivano, secondo l’ordine di presentazione.

Se accolte, il beneficiario riceve un SMS  e una mail ai recapiti indicati in domanda, attraverso il quale verrà comunicato l’importo del credito concesso.

 

  • IN COSA CONSISTE IL BUONO SPESA/CARD ALIMENTARE?

A domanda accolta, il cittadino beneficiario potrà utilizzare il credito corrispondente al vantaggio riconosciuto per l’acquisto di beni alimentari e generi di prima necessità semplicemente utilizzando la propria tessera sanitaria presso i negozi convenzionati.

PRECISAMENTE

Dal momento in cui gli viene comunicato l’esito della domanda, il beneficiario può immediatamente spendere il buono spesa/card alimentare, presentando la propria tessera sanitaria all’esercente prescelto tra quelli convenzionati.

Scaricando l’applicazione FIDELITYAPP, è possibile avere un dettaglio delle proprie operazioni. Le credenziali di accesso alla applicazione verranno inviate a mezzo SMS e/o e-mail.

L’importo della spesa viene scalato dal proprio credito, fino al relativo esaurimento.

QUINDI:

  1. Non viene consegnato alcun buono cartaceo;
  2. Non vengono consegnati soldi;

ATTENZIONE

Il credito non è cedibile ad altre persone.

 

  • DOVE E’ POSSIBILE SPENDERE IL BUONO SPESA/CARD ALIMENTARE?

In tutti i negozi convenzionati. L’elenco è pubblicato sul sito del comune di Bisceglie www.comune.bisceglie.bt.it . Inoltre, verranno affissi per la Città e diffusi con tutti i mezzi di comunicazione dei manifesti con l’indicazione dei punti vendita convenzionati.

 

  • COSA E’ POSSIBILE ACQUISTARE CON IL BUONO SPESA/CARD ALIMENTARE?

Alimenti e generi di prima necessità.

QUINDI

Alimenti:

SI: latte, pane, pasta, verdure, carne, pesce, legumi secchi, freschi e in scatola, succhi di frutta, acqua in bottiglia, olio, sale, zucchero, farina,, biscotti, latte artificiale per neonati, omogeneizzati, pappe per bambini, ecc.

NO: alcolici e superalcolici.

 

Generi di prima necessità:

SI: pannolini per bambini, pannoloni e assorbenti.

NO: prodotti per la casa.

Data: 07/04/2020 Ultima modifica: Mar, 07/04/2020 - 14:14