Festa Tre Santi, il Comitato Feste Patronali concorda il rinvio della fiera in piazza Vittorio Emanuele II

abascia fontana angarano

Il Comitato Feste Patronali, di comune accordo con le associazioni di categoria dei commercianti ConfCommercio, Confesercenti e Mercatincittà, sentito il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, ha deciso di rinviare all’anno prossimo la tradizionale fiera in occasione della festa patronale che si sarebbe dovuta tenere in Piazza Vittorio Emanuele II con obbligo di green pass o esito negativo di tampone antigenico rapido o molecolare, come stabilito dal Decreto Legge 105/2021 che entra in vigore dal 6 agosto, proprio alla vigilia della festa patronale, e obbliga all’uso del green pass anche per sagre ed eventi all’aperto.

“Pur ringraziando il Sindaco per la disponibilità ad organizzare la fiera con spirito propositivo, come segnale di speranza e al fine di non penalizzare i commercianti già in grande difficoltà a causa della pandemia”, ha spiegato Tommaso Fontana, presidente del Comitato Feste Patronali, “abbiamo deciso collegialmente di annullare l’appuntamento per le criticità riscontrate tra gli stessi operatori e i gravi disagi che avremmo potuto arrecare ai residenti e alle attività commerciali in loco che sarebbero state danneggiate da oltre trecento metri di recinzione che avrebbe cinto Piazza Vittorio Emanuele II, necessaria per osservare l’obbligo di green pass. Restano confermate le celebrazioni religiose, tra le quali il pontificale solenne presieduto da Mons. Leonardo D’Ascenzo al palazzuolo l’8 Agosto alle ore 20, i concerti dell’Orchestra Biagio Abbate, l’illuminazione del prospetto del teatro Garibaldi, via Marconi e piazza Vittorio Emanuele II, auspicando di poter tornare a vivere pienamente la festa il prossimo anno”.

“Benché avessimo condiviso con Prefettura e Questura l’organizzazione di Piazza Vittorio Emanuele II per la fiera, voluta per dare un messaggio positivo alla Comunità e ossigeno al comparto dei commercianti ambulanti, comprendo la decisione del Presidente Fontana concordata con i commercianti, con i quali abbiamo anche condiviso che essere costretti ad organizzare la fiera in una piazza completamente transennata e circoscritta non avrebbe consentito di vivere l’evento con il consueto spirito di spensieratezza, serenità e partecipazione”, ha commentato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “L’emanazione del Decreto a fine luglio con l’entrata in vigore il 6 agosto, purtroppo, non ha consentito altre azioni che pur avremmo voluto mettere in atto, come stand deputati all’esecuzione di tamponi antigenici rapidi e alla stampa dei green pass per chi non ne fosse ancora munito. Rinunciare alla fiera non ci rende felici ma lo accettiamo con uno spirito diverso rispetto al 2020, consapevoli che oggi abbiamo l’opportunità di sconfiggere il virus e tornare alla tanto attesa normalità. Pur nelle rinunce, necessarie poiché finalizzate al bene comune e a tutelare la nostra salute, nulla potrà impedirci di provare la stessa emozione e il medesimo trasporto interiore per omaggiare i Tre Santi, in quello che resta un saldo punto di riferimento nella vita di noi biscegliesi”.

Resta confermato il luna park in via Santa Chiara d’Assisi che già si svolge in un’area circoscritta. Per accedervi le persone da 12 anni in su dovranno esibire la certificazione verde o l’esito negativo di un tampone antigenico rapido o molecolare.

Data: 05/08/2021 Ultima modifica: Gio, 05/08/2021 - 20:46