Il messaggio di Auguri del Sindaco Angarano

angelantonio angarano

È stato un anno difficile che ha messo a dura prova la nostra Comunità.

Abbiamo tutti dovuto affrontare ostacoli che mai ci saremmo immaginati e che sembravano insormontabili ma insieme stiamo dimostrando una grande forza d’animo e unità per riemergere dalle difficoltà con generosità, solidarietà, spirito di sacrificio e senso di responsabilità.

Stiamo dimostrando di essere una Comunità operosa che si stringe intorno ai più deboli e alle fragilità e combatte per vincere insieme anche le sfide più improbe, non lasciando indietro nessuno.

Penso per esempio ai tantissimi gesti di altruismo da parte di tanti cittadini sensibili che ci hanno riscaldato il cuore nei momenti difficili. Cito solo un episodio simbolico: un bambino che ha rotto il suo salvadanaio per donare i suoi risparmi a chi era in difficoltà. Ma davvero in tanti avete teso la mano, in ogni modo, con ogni mezzo. E questo mi rende orgoglioso della nostra Comunità che rappresento.

Il nostro ringraziamento, profondo e sentito, a tutti coloro che sono in prima linea dalla scorsa primavera per combattere questo nemico che ha cambiato le nostre vite e le nostre abitudini.

Agli operatori sanitari, che hanno rischiato e continuano a rischiare la loro vita per prendersi cura di noi, con professionalità e umanità. Alle forze dell’ordine lavorano con dedizione per controllare un territorio vasto. Alla Protezione Civile, sempre presente, e tutti i volontari delle associazioni cittadine che con straordinaria generosità sono al nostro fianco per aiutare chi ne ha bisogno. Al mondo della scuola, dirigenti, docenti, personale di segreteria e personale Ata, che si prodigano, tra mille difficoltà, per garantire ai nostri bimbi e ragazzi formazione e crescita, vitali per il loro e il nostro futuro. Alle famiglie, che si sono compattate ancor di più, stringendo i denti. Questa unità e comunanza di valori consente e consentirà sempre a Bisceglie di resistere, ma anche e soprattutto di crescere e svilupparsi.

Un pensiero speciale lo rivolgo a tutte le categorie in sofferenza: i commercianti, i lavoratori autonomi, gli imprenditori, gli operatori della cultura e tutti coloro che nel 2020 hanno attraversato momenti di sconforto per il lavoro che mancava.

Un abbraccio affettuoso lo rivolgo a chi è in stato di bisogno, a chi è solo, a chi è in ospedale, a chi combatte con la malattia in silenzio, con coraggio e dignità, e alle famiglie che assistono i propri cari con amore. Abbraccio calorosamente chi ha perso un proprio caro, una persona a cui voleva bene.

La luce del Natale spazzi via il buio e ci infonda fiducia per ritrovare la strada della felicità, speranza per tornare a sognare, forza e coraggio per rinascere dalle difficoltà, ripartire di slancio appena sarà possibile. Noi ci siamo e ci saremo, con tutto il nostro impegno e le nostre forze.

Uniti ce la faremo e presto torneremo ad abbracciarci.

Buon Natale a tutti, con affetto.

Angelantonio Angarano

Data: 24/12/2020 Ultima modifica: Gio, 24/12/2020 - 19:38