La bandiera delle Nazioni Unite esposta a Palazzo di Città

bandiera Onu

Intervento del Sindaco Angelantonio Angarano:

Oggi a Palazzo di Città sventola la bandiera delle Nazioni Unite, insieme a quella Italiana e a quella Europea, in occasione del 74esimo anniversario della fondazione dell'Onu.

L’Onu nacque nel 1945, all’indomani di un conflitto che aveva portato morte, distruzione e orrore. Alla sua costituzione contribuirono intellettuali, attivisti e politici animati dal forte desiderio che non si sprofondasse ancora nell’incubo della guerra. Tra i fini dell’Onu ci sono, infatti, il mantenimento della pace e della sicurezza internazionale; lo sviluppo tra le nazioni relazioni amichevoli fondate sul rispetto del principio dell'eguaglianza dei diritti e dell'autodeterminazione dei popoli; la cooperazione internazionale nella soluzione dei problemi internazionali di carattere economico, sociale, culturale od umanitario; la promozione e l’incoraggiamento del rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali per tutti senza distinzioni di razza, di sesso, di lingua o di religione.

Obiettivi mossi da ideali nobilissimi. Ma obiettivi allo stesso tempo difficili da realizzare. Negli anni l’Onu non sempre è riuscita ad evitare conflitti e scontri armati anche cruenti. Tant’è che spesso si riflette su una riforma. Ma è altrettanto innegabile l’impegno delle Nazioni Unite profuso affinché le minacce e i pericoli per il mondo si affrontassero attraverso la diplomazia e il confronto civile. Così come tanti sono stati i successi ottenuti dall’Onu contro la diffusione di malattie e la malnutrizione.

Oggi le guerre continuano a tormentare il mondo. Basti pensare a quello che sta avvenendo in Siria, con la persecuzione del popolo curdo e decine di migliaia di civili in fuga. Di fronte a vicende tragiche e ingiuste come queste, la nostra speranza, quella del mondo civile, è riposta ancora una volta in organismi come l’Onu, che con missioni, consultazioni, rapporti sugli avvenimenti, tenta di ripristinare il dialogo diplomatico affinché si ponga fine alla barbarie.

Per questo oggi bandiera dell’Onu, con il suo colore blu del cielo e del mare, opposto al rosso del sangue e della guerra, con i suoi ramoscelli di ulivo che avvolgono tutti i popoli, sventola su Palazzo San Domenico, come desiderio e speranza di #Pace, #Libertà e #Democrazia nel mondo.

Imagine all the people

Living life in peace

Data: 24/10/2019 Ultima modifica: Gio, 24/10/2019 - 16:39