Elezioni comunali del 26/05/2013: Come si vota - Prototipo scheda elettorale.

 

COME SI VOTA

 Il 26 e 27 maggio 2013 i cittadini di Bisceglie sono chiamati ad eleggere il Sindaco ed il Consiglio Comunale.

Per l'espressione del voto l’elettore ha a disposizione una scheda di colore azzurro, nella quale il voto può essere espresso con le seguenti modalità:

  1. ciascun elettore può, con un unico voto, votare per un candidato alla carica di sindaco e per una delle liste ad esso collegate, tracciando, con la matita copiativa, un segno sul contrassegno di una di tali liste, posta alla destra del nominativo prescelto. In tal caso, l’elettore esprime un voto valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista prescelta (art. 72, comma 3, del decreto legislativo n. 267/2000);
     
  2. ogni elettore può, altresì, esprimere un voto disgiunto, cioè tracciare, con la matita copiativa, un segno sul rettangolo recante il nominativo di un candidato alla carica di sindaco ed un altro segno su una lista non collegata al candidato-sindaco prescelto (art. 72, comma 3, del decreto legislativo n. 267/2000);
     
  3. ciascun elettore può, con la matita copiativa, tracciare un segno di voto sia sul contrassegno prescelto sia sul nominativo del candidato alla carica di sindaco, collegato alla lista votata. In questo caso, il voto si intende validamente espresso sia in favore del candidato alla carica di sindaco sia in favore della lista ad esso collegata (art. 6, comma 1, del D.P.R. n. 132/1993);
     
  4. ogni elettore può, con la matita copiativa, tracciare un segno di voto sia sul nominativo del candidato alla carica di sindaco o sul rettangolo che contiene il nominativo stesso, senza segnare alcun contrassegno di lista. In tal caso, si intende validamente votato solo il candidato prescelto ed è esclusa ogni attribuzione di voto alla lista o alle liste collegate (art. 6, comma 3, del D.P.R. n. 132/1993);
     
  5. ciascun elettore può altresì esprimere, nelle apposite righe stampate sotto il medesimo contrassegno, uno o due voti di preferenza, scrivendo il cognome di non più di due candidati compresi nella lista da lui votata (art. 73 comma 3, D.Lgs. n. 267/2000 come modificato dalla Legge n. 215/2012). Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare i candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l'annullamento della seconda preferenza.

Al primo turno potrà seguire il ballottaggio qualora nessun candidato sindaco abbia conseguito la maggioranza assoluta dei voti validi. In tal caso il ballottaggio è previsto per domenica 9 giugno 2013.

In allegato il prototipo della scheda elettorale.

Categoria del documento

Elettorale e Referendum

Allegati

PROTOTIPO SCHEDA 2013

Note: .