Bando di concorso anno 2018 - competenza 2016 per l’assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione per le abitazioni - Legge 431/98

In esecuzione della Deliberazione di Giunta Regionale n. 1468 del 02/08/2018 sono aperti i termini per la partecipazione al Bando Pubblico di concorso al fine dell'assegnazione di contributi integrativi per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione ai sensi dell'art.11 della legge 9.12.1998 n.431 relativi all’anno 2016.

Adempimenti

Le domande di partecipazione al presente bando devono essere compilate su appositi moduli in distribuzione gratuita  presso il Comune di Bisceglie Ripartizione Servizi Patrimonio– Via Prof. M. Terlizzi n.20

>> Consulta l'orario di apertura al pubblico degli Uffici Comunali <<

 

La domanda contiene un questionario – sottoforma di autocertificazione – formulato con riferimento ai requisiti di ammissibilità al concorso e alle condizioni soggettive il cui possesso dà diritto al contributo relativo. Si comunica, inoltre, per gli effetti della legge 196/2003 e successive modificazioni (legge sulla privacy) che i dati personali dei concorrenti, raccolti e custoditi dal Comune, saranno utilizzati esclusivamente per le finalità di cui alla legge 431/1998.

È obbligatorio allegare alla domanda copia del documento d’identità del Richiedente/Dichiarante in corso di validità.

Solo per i nuclei familiari che dichiarano reddito “ZERO” e/o nel caso in cui l’incidenza del canone annuo sul reddito sia superiore al 90%, alla domanda dovrà essere allegata, pena l’esclusione, dichiarazione con l’indicazione dei dati del soggetto che fornisce il sostegno economico per il pagamento dei canoni di locazione e l’autocertificazione del medesimo che attesti l’entità del sostegno fornito e l’ammontare del reddito percepito, che dovrà essere congruo rispetto al canone versato.

Inoltre per una più spedita e corretta istruttoria della pratica, per consentire il controllo preventivo e successivo, per evitare errori e le conseguenti sanzioni civili e penali, si richiede di allegare alla domanda la seguente documentazione:

  • Copia del contratto di locazione regolarmente registrato;
  • Copia della ricevuta di versamento tassa di registro del contratto relativa all'anno 2016 documentazione attestante la scelta dell’opzione della cedolare secca;
  • Copia della visura catastale o cartella di pagamento della TARI da cui poter rilevare i mq.utili dell’abitazione condotta in locazione;
  • Copie ricevute pagamento del canone per l'anno 2016;
  • Copia della dichiarazione dei redditi (Mod.Certificazione Unica-730-Unico 2017) di ciascun componente del nucleo famigliare relativamente ai redditi percepiti nell'anno 2016 e dichiarati nel prospetto riepilogativo della domanda;
  • Copia dell’Attestazione anagrafica di cittadino dell’Unione Europea (per i Cittadini dell’Unione europea);
  • Titolo di soggiorno in corso di validità per l’anno 2016;
  • Visura catastale/autocertificazione di eventuali proprietà immobiliare da cui risulti la categoria catastale e l’inadeguatezza o l’inabitabilità dell’immobile come da punto k) dei requisiti per l’ammissione al concorso;
  • Documentazione a comprova della particolare situazione di debolezza sociale dichiarata;
  • Altra documentazione a conferma di quanto dichiarato in autocertificazione.
  • Modulo banca con l’indicazione IBAN corretto su cui effettuare l’accredito. Si fa presente che il conto corrente postale contrassegnato dai seguenti CAB/ABI 07601/03384 non può essere utilizzato per il pagamento tramite bonifico.

 

L'erogazione del contributo avverrà a seguito di controlli, anche a campione, disposti dall'Ufficio circa la veridicità di quanto dichiarato dal richiedente e dai componenti il nucleo famigliare. Il Comune si riserva di richiedere in qualunque momento la documentazione relativa ai requisiti e alle condizioni dichiarate.

Le dichiarazioni mendaci saranno punite ai sensi di legge (Art.75 e 76 del DPR 28 dicembre 2000 n.445) e le relative richieste escluse dai benefici.

ATTENZIONE: Il Comune nel caso di dichiarazioni dubbie invia la documentazione agli organi competenti per il controllo dei redditi e di tutto quanto dichiarato nelle autocertificazioni.

SARÀ INOLTRE MOTIVO DI ESCLUSIONE:

  • L'incompletezza della domanda di partecipazione;
  • La mancata apposizione della firma del richiedente;
  • La mancanza della copia del documento di identità del Richiedente in corso di validità.

Costi

Nessuno

Tempi

I tempi sono connessi alla redazione della graduatoria, alla quantificazione del contributo che ogni singolo cittadino avente diritto riceverà ed all'invio della stessa alla Regione Puglia.

Note

PER TUTTO QUANTO QUI' NON ESPRESSAMENTE SPECIFICATO, SI RIMANDA ALLA CONSULTAZIONE DEL BANDO DI CONCORSO DI CHE TRATTASI, SCARICABILE A PIE' DI PAGINA.

Destinatari

I cittadini affittuari di alloggi privati in possesso di regolare contratto di locazione ad uso abitativo.

 

Settore di riferimento

Servizio Sociale Comunale

Dirigente

Silvana Crescenza Altamura
0803950302

Personale addetto

Sig. Angelo Martellotta tel. 080/3950299 - 300

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Allegati

BANDO CANONE DI LOCAZIONE ANNO 2016

Note: -

DOMANDA FITTO CASA

Note: 1^, 2^ e 3^ pagina

PAGINA 4

Note: 4^ facciata

Data di aggiornamento scheda

29/08/2018