Fondo di Solidarietà per i familiari di lavoratrici e lavoratori deceduti per incidenti nei luoghi di lavoro (L.R. 06/01/2013, n.7) - Modalità di accesso

L’amministrazione comunale di Bisceglie divulga  le nuove modalità operative per l’accesso al Fondo di Solidarietà per i familiari degli infortunati deceduti sul luogo di lavoro, tenendo conto delle modifiche introdotte dalla L.R. n.7/2013, alla Legge Regionale 1/2010.

Adempimenti

 

In caso di infortunio mortale, i soggetti interessati di cui all’art. 2, co. 5 della L.R. 1/2010 inviano al Comune pugliese di residenza della lavoratrice o del lavoratore (o, in caso di cittadini immigrati, al Comune pugliese presso cui la lavoratrice o il lavoratore aveva la residenza o il domicilio) un’istanza di utilizzo del Fondo di solidarietà istituito dalla medesima Legge compilando, anche con il supporto degli attori sociali operanti sul territorio a tutela delle vittime di infortuni mortali sul lavoro, l’istanza secondo le relative linee guida, ambedue scaricabili a piè di pagina. Tale istanza presenta anche i campi relativi ai contributi erogabili nei confronti di chi vi abbia interesse in virtù dell’art. 3 ella L.R. 1/2010. Infatti, l’art. 3 ora detto, relativamente all’utilizzo del 50% delle risorse in dotazione al Fondo di solidarietà in rilievo, prevede l’erogazione di misure una tantum di sostegno socio-educativo, scolastico, formativo e del tempo libero in favore dei figli delle lavoratrici e dei lavoratori deceduti a seguito di incidente sul lavoro.

 

Costi

Nessuno

Tempi

I tempi sono connessi all'effettivo riscontro, da parte degli Uffici della Regione Puglia, dell'istanza inoltrata, per tempo, agli stessi Uffici regionali dal Dirigente di questa Amministrazione, preposto a tanto.

Note

 L’entità del contributo erogabile dal Fondo di solidarietà di cui all’art. 3 della L. R. n. 1/2010, a favore dei figli delle lavoratrici e dei lavoratori deceduti a seguito di incidente sul lavoro ammonta a complessivi €4.000,00, da erogare in favore dei beneficiari, individuati in base alla medesima legge (art. 2, co. 5), sulla base di idonea documentazione attestante le condizioni previste dalla norma.

Pena la decadenza, l'istanza deve essere presentata entro ventiquattro mesi dal decesso della lavoratrice o del lavoratore.

 

 

Destinatari

figli delle lavoratrici e dei lavoratori deceduti a seguito di incidente sul lavoro.

Settore di riferimento

Servizio Sociale Comunale

Dirigente

Silvana Crescenza Altamura
0803950302

Personale addetto

Uffico Servizi Sociali - Via Prof. M. Terlizzi, 20

Capo Sezione Dr. Mauro De Cillis - tel 080/3950304

Livello di informatizzazione

Informativo. Disponibili on-line solo le informazioni necessarie per avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Informativo. Disponibili on-line solo le informazioni necessarie per avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Data di aggiornamento scheda

15/10/2013