Unioni civili

Chi può costituire un'Unione Civile
Due persone dello stesso sesso maggiorenni che non si trovano nelle condizioni ostative previste dalla legge:

  • non essere sposati o parti di altra Unione Civile (art 1 c. 4 lett a L.76/2016)
  • non essere interdetti per infermità di mente (art 1 c. 4 lett b L.76/2016.)
  • non devono sussistere tra le parti rapporti di parentela, di affinità, di adozione e di affiliazione (art 1 c. 4 lett c L.76/2016.)
  • nessuna delle parti deve aver conseguito una condanna definitiva per omicidio consumato o tentato sul coniuge o sulla parte dell'Unione civile dell'altra (art 1 c. 4 lett d L.76/2016)

    Come si costituisce un’Unione Civile
    Al fine di costituire un’unione civile, ai sensi della citata legge, due persone maggiorenni dello stesso sesso, presentano congiuntamente, richiesta all’ufficiale dello stato civile del comune di loro scelta.
    L'iter procedurale si divide in 2 fasi:
    - prima fase: richiesta di unione formalizzata con un processo verbale;
    - seconda fase: costituzione dell'unione iscritta in un atto di stato civile.

    Il processo verbale: nella richiesta che sarà formalizzata innanzi all'ufficiale dello stato civile ciascuna parte dovrà dichiarare:

  • Nome e cognome, la data ed il luogo di nascita, la cittadinanza ed il luogo di residenza;
  • L’insussistenza delle cause impeditive alla costituzione dell’unione di cui all’art. 1, comma 4 della legge;
  • Lo straniero che vuole costituire in Italia un’unione civile deve presentare all’ufficiale dello stato civile anche una dichiarazione dell’autorità competente del proprio paese dalla quale risulti che, giusta le leggi cui è sottoposto, nulla osta all’unione civile.

    Il processo verbale redatto dall’ufficiale dello stato civile sarà da lui sottoscritto unitamente alle parti; nello stesso verbale viene concordata la data, non prima di 15 giorni dalla sottoscrizione del verbale stesso, in cui le parti si presenteranno per rendere congiuntamente la dichiarazione costitutiva dell’unione.

    Contestualmente le parti potranno:

  • rendere la dichiarazione di scelta del regime patrimoniale della separazione dei beni.
  • scegliere un cognome comune, scelto fra i loro cognomi, da assumere per la durata dell’unione. La parte che modifica il cognome dichiarerà se sostituire il proprio cognome con il cognome scelto o anteporlo o posporlo al proprio.

Adempimenti

Per richiedere la costituzione di un’Unione Civile
Si può fissare un appuntamento presso l’ufficio dello Stato Civile del Comune di Bisceglie sito in via Prof. Mauro Terlizzi n.20, o telefonando allo 0803950412 – 0803950408, o a mezzo mail: statocivile@comune.bisceglie.bt.it
I richiedenti si presenteranno all’appuntamento con i seguenti documenti:

  • documento d’identità
  • copia dei documenti d’identità dei due testimoni
  • modulo di richiesta di seguito allegato

    In tale sede l’ufficiale di stato civile procederà alla redazione del processo verbale che andrà sottoscritto dalle parti.

    La costituzione dell’unione
    Le parti, nel giorno indicato nel processo verbale, renderanno personalmente e congiuntamente alla presenza di due testimoni, nella casa comunale, avanti all’ufficiale dello stato civile del comune dove è stata presentata la richiesta, la dichiarazione di voler costituire unione civile.

Note

Legge n.76 del 20.5.2016

Settore di riferimento

Servizio Stato Civile e Leva

Dirigente

Angela Povia
0803950418

Ufficio di riferimento

Ufficio Leva e Stato Civile

Orari

Per ulteriori informazioni o chiarimenti rivolgersi all'Ufficio Stato Civile del Comune, sito in via Prof. Mauro Terlizzi n.20, - Tel. 0803950412/411/408.

Mail: statocivile@comune.bisceglie.ba.it – Pec: statocivile@cert.comune.bisceglie.bt.it

>> Consulta l'orario di apertura al pubblico degli Uffici Comunali <<

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta allerogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Allegati

Unioni civili - Modello richiesta

Note: Unioni civili - Modello richiesta

Unioni civili - Legge n.76 del 20.5.2016

Note: Unioni civili - Legge n.76 del 20.5.2016

Data di aggiornamento scheda

30/09/2016